Pontelandolfo

Pontelandolfo? Cerca informazioni turistiche su Pontelandolfo con 360 GRADI, la guida ai migliori locali ed eventi a Pontelandolfo!

Cerca locali e attività commerciali a Pontelandolfo

Inserisci il tuo locale
Cerca eventi a Pontelandolfo

Inserisci un evento

Altre ricerche ...



Città e paesi ...
Regione

Provincia

Città


Città e paesi Italia
Regione Campania
Provincia di Avellino
Provincia di Benevento
Airola
Amorosi
Apice
Apollosa
Arpaia
Arpaise
Baselice
Benevento
Bonea
Bucciano
Buonalbergo
Calvi
Campolattaro
Campoli del Monte Taburno
Casalduni
Castelfranco in Miscano
Castelpagano
Castelpoto
Castelvenere
Castelvetere in Val Fortore
Cautano
Ceppaloni
Cerreto Sannita
Circello
Colle Sannita
Cusano Mutri
Dugenta
Durazzano
Faicchio
Foglianise
Foiano di Val Fortore
Forchia
Fragneto l'Abate
Fragneto Monforte
Frasso Telesino
Ginestra degli Schiavoni
Guardia Sanframondi
Limatola
Melizzano
Moiano
Molinara
Montefalcone di Val Fortore
Montesarchio
Morcone
Paduli
Pago Veiano
Pannarano
Paolisi
Paupisi
Pesco Sannita
Pietraroja
Pietrelcina
Ponte
Pontelandolfo
Puglianello
Reino
San Bartolomeo in Galdo
San Giorgio del Sannio
San Giorgio La Molara
San Leucio del Sannio
San Lorenzello
San Lorenzo Maggiore
San Lupo
San Marco dei Cavoti
San Martino Sannita
San Nazzaro
San Nicola Manfredi
San Salvatore Telesino
Sant'Agata de' Goti
Sant'Angelo a Cupolo
Sant'Arcangelo Trimonte
Santa Croce del Sannio
Sassinoro
Solopaca
Telese Terme
Tocco Caudio
Torrecuso
Vitulano
Provincia di Caserta
Provincia di Napoli
Provincia di Salerno

Pontelandolfo

Provincia di Benevento

Regione Campania

Pontelandolfo è un comune di 2.518 abitanti della provincia di Benevento.

Dista 35 Km dal capoluogo di provincia.

Geografia

Tra i monti "Calvello" (1018m) a NW, e "Sauco" (562m) a SE, che separano la valle del Tammaro da quella del Lenta, sul pendio di uno sprone a cavaliere della confluenza del Lenta ed il "Lenticella".

Fa parte della Comunità montana del Titerno

Prodotti: vino, olio, cereali, frutta.

Cenni Storici

L'origine del suo nome, probabilmente (A.Iamalio, La Regina del Sannio, P.Federico & G. Ardia, Napoli, 1918 pag.226) deriva da un ponte sul fiume Lenta, e dal Principe longobardo che lo fece costruire, (Landolfo), forse per accedere ad un proprio castello.

La sua origine comunque, non va oltre il sec. XI.

Sotto i Normanni era della famiglia Di Lesina, sotto gli Svevi dei Bursello sotto gli Angioni e successivamente, dei Sanframondo, dei Mansella, dei D'Aquino, e dei Gambatesa; sotto gli Spagnoli, dei De Capua , e dei Carafa.

Nel 1461 fu preso e bruciato dagli Aragonesi, e fu devastato con gravissime sofferenze dal terremoto del 1688.

Fino al 1809, è stato del Principato Ultra (Avellino), passo poi al Molise, dove rimase fino al 1861. Passò quindi alla provincia di Benevento.

È gemellata con la città di Waterbury, nello stato del Connecticut negli Stati Uniti. La località è una delle molte mete degli emigranti del piccolo paese sannita che, nel corso del XIX e XX secolo, hanno attraversato l'Oceano Atlantico distribuendosi fra Canada, USA e America Latina. A Waterbury gli emigranti e i loro discendenti hanno fondato un'importante associazione: il Pontelandolfo Community Club, dove si riuniscono circondati da strutture erette in modo da somigliare a elementi caratteristici del paese d'origine come l'antica torre che sovrasta la piazza principale del borgo.

Massacri e distruzione

Pontelandolfo è noto per essere stato, insieme a Casalduni, il 14 agosto 1861, teatro di un eccidio, indiscriminatamente perpetrato dalle truppe sabaude sulle popolazioni dei due comuni, come rappresaglia del massacro di 40 soldati e 4 carabinieri fatti prigionieri nonché 4 cittadini, avvenuto nei giorni precedenti per mano di circa 200 oppositori della conquista sabauda nel contesto storico del conflitto che insanguinò il sud Italia. Per vendetta un battaglione di 500 bersaglieri comandati dal colonnello Gaetano Negri, poi sindaco di Milano, massacrò oltre 200 cittadini e distrusse il paese incendiandolo: molte donne furono stuprate prima di esser assassinate e non furono forniti dati ufficiali sul numero totale dei morti ammazzati.

Stragi simili avvennero anche a Scurcola Marsicana, Pizzoli, Isernia, Montefalcione. Alla strage il gruppo musicale degli Stormy Six ha dedicato la canzone che si chiama proprio Pontelandolfo.

Monumenti e Chiese

- Torre Medievale del XII secolo;
- Fontana a forma di battistero del XIX secolo in (Piazza Roma);
- Palazzo Rinaldi del XIX secolo;
- Monumento in onore delle vittime di Bridgeport in località San Donato;
- Monumento in onore dei Sanniti Pentri;
- Monumento ai Caduti;
- Cappella Santa Maria degli Angeli, XIX secolo;
- Chiesa Parrocchiale del SS Salvatore secolo XVII;
- Tempio dell' Annunziata Antica del secolo XV;
- Cappella San Rocco XVII e XVIII secolo;
- Edicola San Donato del secolo XVII.
Turismo in Campania | Dormire in Campania | Mangiare e bere in Campania | Sport e tempo libero in Campania | Locali notturni in Campania | Shopping in Campania | Notizie | Navigatore in Campania

Pubblicità in Campania su 360 GRADI | Avvertenze legali | Amici di 360 GRADI | Lavora con noi | Dicono di noi | Contatta 360 GRADI

Copyright © 2005-2011, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Tutti i diritti sono riservati.
E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.

360 GRADI Android app

Promuovi gratuitamente il tuo locale o la tua attività commerciale in Campania su 360 GRADI
Promozione gratuita locali
e attività commerciali

Promuovi gratuitamente un evento, un concerto, una manifestazione che si terrà in Campania
Promozione gratuita eventi,
concerti, manifestazioni

Inserisci anche tu il logo Segnalato da 360 GRADI sul tuo sito web
Inserisci anche tu il logo
"Segnalato da 360 GRADI"
sul tuo sito web